La temporanea mancanza di liquidità non giustifica il ritardo nel pagamento dei tributi

Diritto24

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 27/09/2017


La temporanea mancanza di liquidità non giustifica il ritardo nel pagamento dei tributi

A cura di Enrico Vella

Con l’ordinanza in epigrafe, la Suprema Corte di Cassazione si sofferma sulla nozione di causa di forza maggiore in materia tributaria e fiscale, precisando che la temporanea mancanza di liquidità, conseguente a diversi contenziosi di rilevante contenuto economico, non può rappresentare motivo per ritardare il pagamento degli oneri tributari.

0

Articoli Correlati

La nuova Direttiva 2018/957:…

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 15/07/2018 La nuova Direttiva 2018/957: la modifica al distacco transnazionale e l'estensione della disciplina alle agenzie di somministrazione Commento a cura dell'avv. Enrico Vella…
Leggi ancora

Cessione di ramo d’azienda,…

Diritto24 – Il Sole 24 Ore: 13/07/2018 Cessione di ramo d'azienda, contrasto giurisprudenziale sulla portata della Direttiva Europea in materia Commento a cura dell'avv. Vittorio Provera "Una questione di rilevante…
Leggi ancora

Bancario vs Robot

Milano Finanza | 07 luglio 2018 Commento di Giorgio Molteni Visualizza il PDF
Leggi ancora